Regolamento

Campionati Studenteschi 2015/16
Istituzioni scolastiche secondarie di II grado
PALLACANESTRO
3 contro 3 BASKET SCHOOL CUP

Impianti ed attrezzature
I campi sono di norma regolamentari, ogni partita di disputa su una delle due metà campo utilizzando un solo canestro. I canestri sono di tipo regolamentare (altezza m. 3.05), i palloni regolamentari (n. 7 per la categoria Maschile – n.6 per quella Femminile).

Composizione delle squadre
Gli Istituti possono iscriversi con una o più squadre maschili e femminili, e possono prendere parte alla manifestazione sia atleti/e tesserati/e alla FIP che atleti/e non tesserati/e. Ogni squadra, maschile e femminile, può iscrivere a referto in ogni gara massimo 4 giocatori/trici, di cui 3 scendono in campo. Non sono ammesse squadre con un numero inferiore a 3 giocatori/trici. Nel caso in cui una squadra si presenti con meno di 3 giocatori/trici, la gara non verrà effettuata e la squadra in difetto avrà partita persa per 20-0 ed un punto di penalizzazione in classifica.

Tempi di gioco
In tutte le fasi previste le gare si svolgeranno con 1 tempo di gioco di 10 minuti effettivi, o fino al raggiungimento da parte di una delle due squadre di 21 punti totali. In caso di parità al termine dei 10’ di gioco previsti si procederà con un tempo supplementare che terminerà con la realizzazione del primo canestro da parte di una delle due squadre in campo.

Modalità di gioco
Torneo all’italiana tra le squadre partecipanti, il punteggio viene attribuito come segue:
Vittoria: Punti 3 Pareggio: Punti 1 Sconfitta: Punti 0
Il Torneo si articola in una fase provinciale, una fase regionale ed una fase nazionale. Dalla fase provinciale saranno ammesse a partecipare alla fase regionale un numero di squadre che verrà definito regione per regione e terrà conto del numero complessivo delle squadre maschili e femminili iscritte
in ciascuna provincia. Sono ammesse alla fase nazionale 20 squadre per la categoria maschile e 20 per quella femminile: le vincitrici della fase regionale. In assenza di rappresentanti di una o più regioni saranno ammesse tante seconde classificate quanto sarà necessario per il raggiungimento del numero massimo di 20. Per scegliere le regioni che vedranno ammessa anche la seconda classificata si terrà conto del numero di squadre iscritte nelle fasi provinciali.

Regole Tecniche.
Il possesso di palla iniziale viene assegnato con un sorteggio sia per l’inizio del tempo di gioco previsto che per l’eventuale tempo supplementare, l’azione d’attacco parte sempre oltre la linea dei tre punti e deve durare massimo 14” (competenza arbitrale), l’intercettazione difensiva, perché diventi azione d’attacco deve ripartire
oltre la linea dei tre punti attraverso un passaggio o con un palleggio individuale.
Sulle rimesse laterali o dal fondo, l’azione d’attacco deve partire sempre oltre la linea dei tre punti anche quando viene effettuata dalla squadra che era già in attacco. Dopo ogni canestro realizzato la palla passa agli avversari. Al fine di velocizzare il gioco non è prevista la rimessa da fondo campo e la palla deve essere portata dalla squadra in attacco oltre la linea dei tre punti senza alcun possibile intervento da parte della squadra che difende. Non esistono tiri liberi.

Valore dei punti.
– la realizzazione del canestro su azione di gioco vale sempre 2 punti;
– la realizzazione del canestro su azione di gioco effettuato al di fuori dell’area dei 6,75, vale 3 punti
– per un fallo su canestro realizzato, oltre ai 2 o 3 punti viene assegnato un ulteriore punto alla squadra che ha realizzato e la palla passerà alla squadra avversaria
– per ogni fallo subito da un giocatore con o senza palla durante le varie fasi di gioco, 1 punto, e possesso di palla (con rimessa dal fondo) viene assegnato alla squadra del giocatore che subisce il fallo
– in caso di fallo tecnico, 1 punto, e rimessa dal fondo, viene assegnato alla squadra avversaria
– gli arbitri hanno facoltà di comminare 1 punto di penalizzazione alla squadra che volontariamente allontana il pallone dal campo di gioco per causare una perdita di tempo.

Norme di gioco.
Non è previsto un limite di falli individuali. Non sono previsti time out
In caso di palla contesa, il gioco verrà ripreso con una palla a 2 sulla linea di tiro libero.
Avvicendamento dei giocatori:
I cambi sono liberi e possono essere effettuati “in corsa” a palla inattiva e comunque senza fermare il tempo.
Durata azione di attacco:
Ogni qualvolta un giocatore acquisisce il controllo di una palla viva sul terreno di gioco, la sua squadra deve effettuare un tiro entro 14 secondi sarà l’arbitro ad avvisare quando mancano 5 secondi per tentare il tiro.
Difesa:
E’ obbligatoria la difesa individuale e non è consentito alcun altro tipo di difesa.
Per quanto non esplicitamente previsto, si fa riferimento al “Regolamento Tecnico Ufficiale della Pallacanestro” in vigore nel corrente anno sportivo e federali vigenti

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close